Al Palazzo Reale di Palermo la mostra sulla vita di Santa Rosalia (info, orari e biglietti)

Al Palazzo Reale di Palermo è ospitata la mostra “ROSALIA eris in peste patrona”, un viaggio dedicato alla vita e alla storia di Rosalia de’ Sinibaldi, la donna che salvò e liberò la città di Palermo dalla doppia epidemia di peste del 1575-76 e del 1624.

Un percorso tra documenti d’epoca e preziose opere d’arte di alcuni dei pittori più importanti del’600 come Van Dyck, Novelli, La Barbera, Preti e molti altri.

L’esposizione è organizzata dalla Fondazione Federico II, dall’Ars, dal Dipartimento regionale dei Beni Culturali, dalla Soprintendenza e dall’Arcidiocesi di Palermo.

Le opere esposte e i dettagli sulla mostra “ROSALIA eris in peste patrona”

Nell’anno di Palermo Capitale Italiana della Cultura il Palazzo Reale ospita una mostra in ricordo della donna e della Santa che salvò la città dalla peste.

L’obiettivo della mostra è quello di far rivivere quel periodo compreso tra la prima epidemia di peste del 1575-76 e la seconda del 1624 che misero in grave difficoltà la città di Palermo fino al ritrovamento dei sacri resti sul monte Pellegrino della giovane Rosalia de’ Sinibaldi e alla contemporanea liberazione dall’epidemia di peste.

La rassegna culturale è composta da documenti d’epoca che ripercorrono quegli anni e da ben 38 dipinti dedicati alla figura della Santa Patrona realizzati da vari pittori come Pietro Novelli, Anthony Van Dyck, Vincenzo La Barbera, Mattia Preti, Scipione Pulzone, i pittori fiamminghi Simone de Wobreck e Guilliam Walsgart e altri artisti del’600 e del’700.

Il percorso espositivo è suddiviso in 4 sezioni; si parte dalla prima che è dedicata alla città di Palermo e alle cosiddette “Nazioni”, ossia le altri regioni dell’epoca con le quali la Sicilia stringeva rapporti commerciali come i genovesi, i pisani, i lombardi, i napoletani, i veneziani e gli amalfitani.  Si prosegue con la seconda sezione che si occupa dei Santi taumaturghi e della peste del 1575-76. La terza sezione è dedicata alla vita di Rosalia prima della canonizzazione, mentre nell’ultima sezione si affronta la diffusione del culto con l’esposizione delle pale d’altare e delle urne reliquiarie commissionate ad artisti come Pietro Novelli e Anthony Van Dick.

Nella mostra è esposta al pubblico per la prima volta una piccola statua in alabastro raffigurante la Santa Patrona di Palermo che fino ad oggi è stata custodita all’interno delle sale di Palazzo Reale.

Tutte le informazioni per visitare la mostra su Santa Rosalia al Palazzo Reale

La mostra è allestita presso le Sale Duca di Montalto del Palazzo Reale di Palermo (si accede dal nuovo ingresso di piazza del Parlamento).

Il calendario di apertura dell’esposizione su Santa Rosalia prevede le visite dal lunedì al sabato con l’orario 8.15 – 17.40 (solo per alcuni giorni del mese di settembre la chiusura è anticipata alle ore 17.00).

La domenica e i festivi l’esposizione è aperta al pubblico la mattina dalle ore 8.15 alle 13.00 (l’ultimo ingresso è previsto sempre 1 ora prima dell’orario di chiusura prestabilito).

Il costo del biglietto per visitare la mostra sulla Patrona di Palermo è di 6 euro (intero), ridotto a 3 euro per i ragazzi tra i 14 e 17 anni. Ulteriore riduzione ad 1 euro per tutti gli studenti in visita con le scuole.

Per tutti i visitatori è possibile acquistare un biglietto che include l’ingresso alla mostra, alla Cappella Palatina e agli Appartamenti Reali (intero 12 euro; ridotto 10 euro). In alternativa è possibile visitare la Cappella Palatina e la mostra al costo di 10 euro (intero) e 8 euro (ridotto).

La mostra sulla vita di Santa Rosalia sarà visitabile fino al 5 maggio 2019 (salvo proroghe).

error: