La nascita della Sicilia: la leggenda delle tre ninfe

Tra i miti e le leggende che si rifanno alle origini della nascita della Sicilia ci occupiamo della Leggenda delle Tre Ninfe che si ricollega alla forma triangolare dell’isola con i tre promontori di Capo Peloro, Capo Passero e Capo Lilibeo.

Sono tante le leggende presenti sull’origine della nostra isola; in questa sezione dedicata ai miti e alle leggende riporteremo alcune delle più popolari e conosciute che si basano quasi sempre sulla mitologia greca.

Miti e leggende siciliane sulle origini della Sicilia: leggenda delle tre ninfe

Uno dei tanti miti sulle origini della nostra terra è quello raccontato nella Leggenda delle Tre Ninfe. Nella mitologia greca le ninfe sono delle giovani e bellissime dee che rappresentano la fertilità della terra e della natura tra boschi, montagne, semi, sorgenti e quant’altro.

La leggenda delle Tre Ninfe racconta di queste tre giovani fanciulle che, tra una danza e l’altra, giravano il mondo raccogliendo particolari frutti, semi, parti di terra e sassi dai principali terreni fertili.

Dopo la raccolta, continuando a danzare, arrivarono in un’area soleggiata e dal cielo azzurro e limpido e decisero di lanciare insieme tutto quello che avevano raccolto dai territori più fertili in giro per il globo.

Dopo il lancio iniziarono a prendere forma i tre promontori di Capo Peloro a Nord-Est, Capo Passero a Sud-Est e Capo Lilibeo ad Ovest, mentre dalle onde del mare, illuminato da un arcobaleno radioso, emerse una terra con la forma del triangolo rovesciato, ricca di risorse naturali e dal clima mite: la Sicilia.

La forma dell’isola emersa era quella di un triangolo rovesciato con i tre promontori che sorgevano dai lati di Messina (Capo Peloro), Pachino dal lato di Siracusa (Capo Passero) e Marsala (Capo Lilibeo).

Questa leggenda con protagoniste le tre ninfe e i tre promontori si ricollega anche all’antico nome greco dell’isola e al simbolo della Trinacria.

error: