Calendario 2020 santi e festività – I giorni delle principali feste in Sicilia

Finita l’estate il pensiero della maggioranza di noi per superare indenni l’autunno e l’inverno è rivolto alle festività del Calendario 2020.

In queste righe parleremo dei giorni in cui cadono le principali festività religiose e pagane siciliane nel Calendario 2020 per tutti quelli che sono interessanti ai ponti e ai weekend per visitare le città che ospitano le feste più conosciute.

Calendario 2020 santi e festività – I giorni delle feste religiose e pagane in Sicilia

Per quanto riguarda il Calendario 2020 Santi e Festività sulle feste più conosciute in Sicilia ci sono tanti appuntamenti che regalano emozioni e ripercorrono tradizioni secolari.

Si parte dal 5 febbraio (che nel 2020 sarà di mercoledì) giorno della festa di Sant’Agata, Patrona della città di Catania. Una festa molto particolare con una lunghissima processione tra le vie del centro storico etneo suddivisa in più giornate che si conclude la mattina del giorno 6.

Per quanto riguarda le festività pagane da segnalare il Carnevale con la giornata del martedì grasso che nel 2020 sarà il 25 febbraio con i principali carnevali organizzati in Sicilia che nei weekend di febbraio organizzeranno le sfilate dei carri (ad esempio ad Acireale, Sciacca, Misterbianco e in altre città).

Tra le ricorrenze molto sentite in Sicilia c’è il giorno del venerdì santo che nel 2020 sarà il 10 aprile. In tante città ogni anno si organizzano le processioni per i Riti della Settimana Santa, tra le tante segnaliamo quella dei Misteri di Trapani con 20 gruppi sacri che percorrono le principali vie cittadine rappresentando una sorta di “Via Crucis”.

Anche per il giorno di Pasqua 2020 (domenica 12 aprile) non mancano le processioni che celebrano la risurrezione del Signore. Tra le tante segnaliamo la festività della Madonna Vasa Vasa di Modica. Una emozionante processione con la Madonna che incontra il figlio risorto e, dopo una corsa, lo abbraccia e lo “vasa”.

Sempre nel ragusano per l’ultima domenica del mese di maggio (che cadrà il 31 maggio) da non perdere la Festa di San Giorgio a Ragusa tra le vie del centro storico di Ibla. Il Santo a cavallo viene portato in processione quasi a passo di musica, facendo appunto “abballare” (ballare), cercando di simulare la cavalcata di San Giorgio.

Il 14 luglio, invece è il giorno del Festino di Santa Rosalia a Palermo con una doppia giornata di festeggiamenti. Si parte la sera del 14 luglio (nel calendario 2020 sarà di martedì) con lo spettacolo che riprende la vita e i miracoli della Santa e la successiva processione con il carro (a forma di nave) e la statua della Santuzza che partendo da piazza Indipendenza attraversano l’antico Cassaro per arrivare fino al mare nei pressi del Foro Italico. Il 15 luglio, invece, avviene la processione delle reliquie di Santa Rosalia (custodite nella Cattedrale) sempre nel centro storico cittadino.

Sempre nel mese di luglio a Caltagirone c’è la festa di San Giacomo con l’affascinante Scala di Santa Maria del Monte che viene illuminata da centinaia di coppi ad olio che ogni anno riproducono un determinato disegno. Nel calendario 2020 la scala sarà illuminata nelle giornate del 24 e 25 luglio (venerdì e sabato) e 14 e 15 agosto (venerdì e sabato).

Per la giornata di Ferragosto da segnalare la festività della Vara di Messina, un carro votivo dedicato alla Madonna dell’Assunta che viene portato in processione il 15 agosto (nel 2020 cadrà di sabato). L’itinerario della processione prevede la partenza della Vara da piazza Castronovo per poi proseguire con la particolare “girata”, che riprende l’attimo in cui la Vara passa da Via Garibaldi in via I Settembre prima dell’arrivo in piazza Duomo.

Si prosegue poi con la festa di Ogni Santi che in Sicilia viene chiamata la “festa dei morti”. Una giornata molto sentita dai grandi e bambini con cui si ricordano le persone care che non ci sono più. La notte tra l’1 e il 2 novembre (nel calendario 2020 sarà la notte tra domenica e lunedì) vengono nascosti in giro per la casa dei regali che tradizione vuole che siano stati portati dalle anime dei parenti defunti.

L’ultima ricorrenza da segnalare nel Calendario 2020 dei Santi e delle festività è quella di Santa Lucia, Patrona di Siracusa, che viene festeggiata il 13 dicembre (nel 2020 cadrà di domenica) nella città aretusea e anche in tantissime altre città siciliane. A Palermo ad esempio viene festeggiata per il miracolo avvenuto nel ‘600 nella giornata del 13 dicembre, quando in piena carestia arrivò a Palermo una nave carica di grano che i palermitani non macinarono ma decisero di mangiarlo bollito per placare la fame. Da allora ogni 13 dicembre non si mangia grano e prodotti derivati che vengono sostituiti dalle arancine, panelle, crocché, riso a forno e dalla cuccia (dolce).   

error: