Sicilia – I dati dei visitatori di musei e monumenti per l’anno 2018

L’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Sicilia, con tutta calma e nel silenzio più assoluto dei portali di informazione, ha comunicato i dati dei visitatori dei beni culturali dei vari musei, monumenti, castelli e aree archeologiche per il 2018.

Nell’anno passato complessivamente continua la crescita dei visitatori che arrivano a superare i 5 milioni; l’aumento è guidato dalla costante crescita della Valle dei Templi di Agrigento, del Teatro Antico di Taormina e dell’area archeologica Neapolis di Siracusa che con numeri importanti nascondono alcune difficoltà dei musei e degli altri monumenti delle piccole realtà.

Beni Culturali – L’analisi dei dati dei visitatori di musei e monumenti in Sicilia per il 2018

Sul sito ufficiale della Regione, dopo ben 4 mesi, sono stati caricati i dati ufficiali dei visitatori dei beni culturali gestiti dall’assessorato per l’anno 2018. Nell’anno scorso sono stati precisamente 5.079.643 i visitatori dei vari siti sparsi in giro per l’isola con una piccola crescita del 2,87% rispetto al 2017. Per quanto riguarda gli incassi, invece, l’aumento è stato più cospicuo con ben 28.006.790,50 euro con un +7,36% rispetto all’anno passato, grazie all’aumento dei visitatori paganti 3.366.431 (+5,44%) rispetto al dato dei visitatori non paganti che si fermano a 1.713.212 ingressi (-1,82%).

Nella classifica di musei e monumenti più visitati al 1° posto c’è la conferma della Valle dei Templi che sfiora il milione di visitatori, al 2° posto troviamo il Teatro Antico di Taormina che però risulta il sito con il più alto numero di incassi. Nell’ultimo gradino del podio si conferma l’area archeologica di Neapolis e l’orecchio di Dionisio di Siracusa con quasi 700 mila visitatori.

A livello nazionale la Valle dei Templi e il Teatro Antico entrano nella Top10 dei luoghi più visitati rispettivamente all’8° e al 9° posto (13° posto per il sito di Siracusa). Tutti e tre i monumenti sono in crescita rispetto all’anno precedente e dai dati si vede che trainano il settore; infatti i tre luoghi complessivamente realizzano la metà dei visitatori del totale generale di tutti i visitatori degli altri beni culturali in Sicilia.

Per il resto ci sono dati contrastanti con segni + e – che si alternano tra i vari siti. Da sottolineare la crescita del Teatro Romano di Catania (+9,90%), del Castello della Zisa di Palermo (+24,30%), della Casa-Museo di Luigi Pirandello (+16,50%) e anche del Museo del Satiro di Mazara (+10,20%). Il migliore risultato rispetto all’anno precedente è del Museo di storia naturale di Terrasini con un +34,30%.

Sono invece in calo, tra gli altri, i dati delle aree archeologiche di Segesta (-8,20%) e Selinunte (-9,60%), il Castello Maniace di Siracusa (-16%), il Museo Conte “Agostino Pepoli” di Trapani (-17,10%) e il Museo Regionale di Messina con un -21,80%.

Alcuni dati devono far riflettere coloro che amministrano i beni culturali in Sicilia: come può essere che il Museo di Messina (non una piccola realtà) che tra i tanti reperti espone quadri di Caravaggio e Antonello da Messina, ricercati e ambìti da tutte le mostre in Italia, riesca a malapena ad arrivare a 25 mila visitatori ? Sicuramente in generale possiamo dire che nella maggioranza dei casi non basta “aprire” i musei ed esporre le opere, si dovrebbe lavorare sulla comunicazione, sulla promozione, sul personale qualificato, sull’integrazione con i territori. Ad esempio i numeri citati sul Museo di Messina dovrebbero essere raggiunti soltanto con le prime domeniche del mese e con le visite scolastiche!

Non si deve aspettare l’arrivo dei visitatori, ma si deve lavorare per “portare” i visitatori alla scoperta dei vari monumenti e musei. La sfida più difficile è proprio quella di valorizzare i nostri beni, il nostro patrimonio, la nostra vera ricchezza che rappresentano il vero “petrolio” che possediamo ma che ancora tanti di noi facciamo fatica a capirlo.

Beni Culturali – La classifica dei 50 Musei e Monumenti più visitati in Sicilia nel corso del 2018:



  1. Parco archeologico Valle dei Templi di Agrigento 935.412 visitatori +9,10% (6.745.971,50 euro di incassi)
  2. Teatro Antico di Taormina 894.593 visitatori +10,50% (6.889.695,00 euro di incassi)
  3. Area archeologica Neapolis e Orecchio di Dionisio di Siracusa 688.963 visitatori +6,10% (5.039.141,50 euro di incassi)
  4. Villa Romana del Casale di Piazza Armerina 354.941 visitatori +3% (2.653.374,00 euro di incassi)
  5. Area archeologica di Segesta a Calatafimi 307.055 visitatori -8,20% (1.295.508,00 euro di incassi)
  6. Area archeologica di Selinunte a Castelvetrano 246.435 visitatori -9,60% (986.493,00 euro di incassi)
  7. Chiostro di S. Maria La Nuova – Duomo di Monreale 204.875 visitatori -4,40% (831.972,00 euro di incassi)
  8. Teatro Romano e Odeon di Catania 99.529 visitatori +9,90% (335.526,00 euro di incassi)
  9. Chiostro di S. Giovanni degli Eremiti a Palermo 87.053 visitatori -0,50% (289.963,50 euro di incassi)
  10. Castello Maniace di Siracusa 81.933 visitatori -16% (182.336,00 euro di incassi)
  11. Museo di Isolabella e di Villa Caronia di Taormina 77.656 visitatori +4,60% (€ 210.822,00 euro di incassi)
  12. Castello della Zisa di Palermo 72.618 visitatori +24,30% (220.374,00 euro di incassi)
  13. Museo archeologico “A. Salinas” di Palermo 65.373 visitatori -10,10% (101.181,00 euro di incassi; l’anno precedente l’ingresso era gratuito)
  14. Ex Stabilimento Florio di Favignana 53.892 visitatori -16,70% (237.432,00 euro di incassi)
  15. Galleria regionale di Palazzo Abatellis a Palermo 52.923 visitatori +1,70% (153.472,00 euro di incassi)
  16. Museo del Satiro – Chiesa di S. Egidio a Mazara del Vallo 47.965 visitatori +10,20% (171.124,50 euro di incassi)
  17. Museo Archeologico di Agrigento 45.298 visitatori +5,30% (207.235,00 euro di incassi)
  18. Biblioteca Museo Casa di Luigi Pirandello di Agrigento 44.088 visitatori +16,50% (64.710,00 di euro di incassi)
  19. Area archeologica e Antiquarium di Tindari (Patti) 42.645 visitatori +4,40% (150.165,00 euro di incassi)
  20. Museo archeologico “Paolo Orsi” di Siracusa 42.470 visitatori -1,90% ( 184.641,50 euro di incassi)
  21. Museo archeologico “Baglio Anselmi” e Parco Lilibeo di Marsala 40.061 visitatori -0,50% (58.388,00 euro di incassi)
  22. Casina Cinese a Palermo 39.968 visitatori +30,90% (ingresso gratuito)
  23. Museo archeologico “Bernabo’ Brea” di Lipari 34.644 visitatori +6,50% (140.625,00 euro di incassi)
  24. Area archeologica Villa del Tellaro a Noto 34.387 visitatori +0,50% (ingresso gratuito)
  25. Castello Medievale di Caccamo (Palermo) 32.551 visitatori +2,40% (71.468,00 euro di incassi)
  26. Museo di Palazzo Mirto a Palermo 30.918 visitatori +3,20% (€ 98.468,00 euro di incassi)
  27. Museo d’Arte moderna e contemporanea “Palazzo Riso” di Palermo 29.066 visitatori -3% (50.169,00 euro di incassi)
  28. Museo Regionale di Messina 25.862 visitatori -21,80% (67.160,00 euro di incassi)
  29. Museo archeologico e Area archeologica di Giardini Naxos 21.419 visitatori +1,90% (50.926,00 euro di incassi)
  30. Galleria regionale di Palazzo Bellomo a Siracusa 21.191 visitatori -7,60% (106.163,00 euro di incassi)
  31. Area archeologica del Teatro Antico di Palazzolo Acreide 20.523 visitatori +8,30% (52.169,50 euro di incassi)
  32. Museo Archeologico di Aidone 19.036 visitatori -11,30% (38.502,00 euro di incassi)
  33. Chiesa Museo San Francesco Borgia di Catania 17.000 visitatori (ingresso gratuito – chiusa da luglio 2018)
  34. Museo della Ceramica di Caltagirone 16.499 visitatori +4,30% (29.008,00 euro di incassi)
  35. Complesso Monumentale Albergo delle Povere di Palermo 16.219 visitatori +32,20% (ingresso gratuito per tutti)
  36. Museo Conte “Agostino Pepoli” di Trapani 16.200 visitatori -17,10% (24.609,00 euro di incassi)
  37. Area archeologica e Antiquarium di Cattolica Eraclea (Agrigento) 16.018 visitatori -12,80% (45.296,00 euro di incassi)
  38. Area Archeologica di Morgantina (Aidone) 16.017 visitatori -8,80% (40.937,00 euro di incassi)
  39. Casa di Giovanni Verga a Catania 14.411 visitatori +0,80% (13.238,00 euro di incassi)
  40. Area archeologica di Cava d’Ispica a Modica 13.957 visitatori -1,90% (37.000,00 euro di incassi)
  41. Area archeologica e Antiquarium di Solunto a Santa Flavia (Palermo) 13.451 visitatori -11,20% (€ 25.596,00 euro di incassi)
  42. Castello della Cuba a Palermo 13.440 visitatori +18,50% (11.120,00 euro di incassi)
  43. Museo di storia naturale di Palazzo D’Aumale a Terrasini 11.287 visitatori +34,30% (8.364,00 euro di incassi)
  44. Museo archeologico di Palazzo Varisano di Enna 9.383 visitatori -20,40% (ingresso gratuito)
  45. Museo e Aree archeologiche di Gela 8.624 visitatori +5,10% (9.076,00 euro di incassi)
  46. Monte Kronio a Sciacca 6.514 visitatori -4,80% (ingresso gratuito)
  47. Museo Archeologico di Adrano (Catania) 6.415 visitatori -38,90% (10.336,00 euro di incassi)
  48. Area archeologica Parco Forza di Ispica 5.772 visitatori -15,60% (4.494,00 euro di incassi)
  49. Area archeologica e Antiquarium di Himera di Termini Imerese 5.397 visitatori +10,90% (6.284,00 euro di incassi)
  50. Museo archeologico di Santa Croce Camarina 4.787 visitatori -27,50% (8.976,00 euro di incassi)
error: