PAT Sicilia – La lista dei prodotti agroalimentari tradizionali siciliani

Tra i vari strumenti di tutela e valorizzazione del Made in Italy andiamo a scoprire la lista dei prodotti PAT della Sicilia, ossia i prodotti agroalimentari tradizionali siciliani che sono inseriti in un elenco curato dal Ministero delle politiche agricole (MIPAAF) ed aggiornato su proposte delle singoli regioni.

Cosa sono i PAT? Sono dei prodotti tradizionali suddivisi per ogni Regione. L’elenco viene continuamente aggiornato e al momento in tutto il territorio italiano si contano più di 5000 prodotti.  

Il requisito principale per far parte dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT), come riporta una nota del ministero, è quello che il prodotto deve essere ottenuto con particolari e storici metodi di lavorazione, conservazione e stagionatura, seguendo delle regole tradizionali per un periodo di almeno 25 anni.   

Nell’elenco dei PAT non possono rientrare i prodotti dei marchi DOP e IGP, perché già tutelati dai marchi stabiliti dall’Unione Europea.

I prodotti PAT sono suddivisi in diverse categorie che raccolgono i prodotti lavorati di carni e pesci e alcune particolari preparazioni, le bevande e i liquori, i prodotti della terra, i formaggi, i prodotti di produzione animale, i prodotti della pasticceria e della panetteria, le prelibatezze gastronomiche e così via.

Una sfilza di bontà e squisitezze, tra pietanze note e altre meno conosciute, che solo a leggerle stuzzica l’appetito.

Prodotti PAT Sicilia – La lista dei prodotti agroalimentari tradizionali siciliani

Nell’elenco dei prodotti PAT della Sicilia sono inseriti 264 prodotti. Nella lista ci sono tutte le prelibatezze tradizionali siciliane a partire dai formaggi tipici siciliani, ai prodotti di origine animale (ricotta e miele di varie località), i prodotti lavorati come le carni fresche, le varietà di salsiccia, le sarde, le acciughe e il tonno sotto sala, la bottarga. Si passa poi al caratteristico condimento dell’astratto o strattu di pomodoro, all’olio extra vergine e alle bevande.

Nell’elenco una ricca sezione è dedicata ai prodotti della terra con frutta, verdura, ortaggi e legumi tipici di determinate zone. Tra i prodotti PAT Sicilia non possono mancare tutte le bontà offerte dalla gastronomia e dalla pasticceria siciliana con le arancine (nell’elenco sono inseriti come arancini), panelle, crocchè, caponata, pasta con le sarde, parmigiana.

Poi si prosegue con i dolci come il buccellato, sfinci, pupi cull’ova, pupi di zucchero, granite, biancomangiare, cannoli e tante altre bontà fino alla sua Maestà la Cassata, uno dei dolci tipici tradizionali per Pasqua e per ogni altra occasione.  

Bevande analcoliche, distillati e liquori:

Amarena; Acquavite di vino; Liquore al mandarino; Liquore fuoco dell’Etna

Carni (e frattaglie) fresche e loro preparazione:

Carne fresca di vacca, di pecora, di capra e di maiale; Gelatina di maiale (a Liatina); Salsiccia di maiale fresca, secca e affumicata (a sausizza); Salsiccia pasqualora; Salsiccia pasqualora partinicese (sasizza pasqualora partinicese); Salsiccione

Grassi: Olio extravergine di oliva

Condimenti: Elioconcentrato (astratto o strattu); Sale marino naturale

Formaggi tipici siciliani:

Ainuzzi; Belicino; Caci figurati; Caciocavallo palermitano; Caciotta degli Elimi; Canestrato; Canestrato vacchino; Cofanetto; Cosacavaddu ibleo; Ericino; Formaggio di capra “padduni”; Formaggio di capra siciliana; Formaggio di S. Stefano di Quisquina; Maiorchino; Maiorchino di Novara di Sicilia; Mozzarella; Pecorino rosso; Picurinu: tuma, primosale, secondo sale, stagionato; Piddiato; Provola; Provola dei Monti Sicani (Caciotta); Provola delle Madonie; Provola di Nebrodi; Provola siciliana; Tumazzu di vacca; Vastedda palermitana

I Prodotti della terra (allo stato naturale o trasformati)

Aglio rosso di Nubia, Aglio di Paceco e Aglio di Trapani; Albicocco di Scillato; Alloro; Anguria di Siracusa; Arancia biondo di Scillato; Bastarduna di Calatafimi; Capperi; Capperi e cucunci; Carciofo spinoso di Palermo e di Menfi; Carciofo violetto catanese; Cavolfiore violetto “natalino”; Cavolo broccolo (sparacello palermitano); Cavolo rapa di Acireale (Trunzu di aci); Cavolo rapa selvatico (Cavuliceddri, Sciuriddi, Cavuledda, Mazzareddi, Spicuna sarbaggi, Qualuddru, Qualeddra); Cece; Ciliegia mastrantoni; Cipolla di Giarratana; Clementine di Monforte San Giorgio; Cotognata; Fagiolo di Polizzi; Fava di Leonforte; Favi liezzi di Buccheri; Fichi secchi; Fichidindia; Fico d’india della Valle del Belice; Ficodindia della Valle del Torto (Ficudinia); Fragola e fragolina di Maletto; Fragolina di Ribera; Fragolina di Sciacca; Grano duro; Kaki di Misilmeri; Lenticchia di Ustica;

Lenticchia di Villalba; Limone in seccagno di Pettineo; Limone verdello; Mandarino tardivo di Ciaculli; Mandorla di Avola; Mandorle; Manna; Marmellata di arance; Marmellata di mele cotogne; Marmellata di pere spinelli (Pira spinieddi); Mele cola; Mele gelate cola; Melone invernale (giallo “cartucciaru” verde “purceddu”); Melone giallo, Melone giallo di Paceco (cucumis melo var. Inodorus; Melone d’inverno); Mostarda; Mostarda essiccata; Nespola di Trabia; Nocciole dei Nebrodi; Noce di Motta (Nuci da motta); Oliva a puddascedda di Buccheri; Oliva Nebba; Oliva nera di Buccheri; Oliva nera passuluni; Origano; Ovaletto di Calatafimi; Patata novella di Messina; Patata novella di Siracusa; Pere butirra d’estate; Pere spinelli; Pere ucciardona; Pere virgola; Pistacchio; Pomodoro di Vittoria; Pomodoro faino di Licata detto “buttichieddu”; Pomodoro seccagno pizzutello di Paceco; Pomodoro secco (ciappa); Rosmarino; Susina ariddu di core (ariddi ri core, ariddicore); Susina caleca (caleca, pruno caleca); Susina della rosa (pruna a rosa, pruno rosa, Santa Rosa); Susina lazzarino (lazzarino, rapparino di Monreale); Susina pruno di Vruno (pruno ri Vruno, pruno vruno); Susina sanacore tardiva (sanacore tardiva, sanacore ca facciuzza rossa); Susino sanacore (u prunu ri murriali); Zucca virmiciddara (Cucuzza virmiciddara); Zucchina di Misilmeri (friscaredda).

Prodotti tradizionali derivanti da paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria

Amaretti; Biancomangiare; Biscotti a “s”; Biscotti al latte; Biscotti bolliti (i Viscotta udduti); Biscotti di Natale; Biscotti duri; Biscotto di Monreale (Viscottu ri Murriali); Biscotti glassati (i Viscotta cà liffia o mazziati); Bocconetto; Braccialette; Buccellato; Cannillieri; Cannoli; Cannolo alla ricotta, Cannolo siciliano; Cannolo tradizionale di Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela (kannolli i Horës se Arbëreshëvet e i Sëndastinës); Cassata siciliana; Cassateddi; Cassateddi di Calatafimi; Cassatella di Agira; Cassatella di ceci (cassatedda di ciciri); Ciambella; Ciascuna (Mucatuli); Colombe pasquali ( Palummeddi, Pastifuorti); Cosi di ficu (Cosi duci); Crespelle di riso; Crispelle (i Crispeddi); Cuccìa; Cucciddata; Cucciddati di Calatafimi; Cucuzzata; Cuddrireddra; Cuddriruni; Cuddriruni duci; Cuddureddi; Cudduruni di Buccheri; Cuffitelle; Duci di tibbi, Facciuni di San Chiara; Fasciatelle; Funciddi di Buccheri;

Frutti di Martorana; Gadduzzi; Gelo di melone; Granita di gelsi neri; Granita di mandorla; Guammelle; Guiuggiolena o Cubbiata; Mandorlato (Biscotto riccio); Mastazzola; Minna di Virgini; Mmugliulati; Nfasciatieddi; Nfasciatieddi di Agira; Nfasciatiaddi di Troina; Nfrigghiulata; Nucàtuli; Ossa di morto; Pagnotta alla disgraziata; Pane a lievitazione naturale (Pani cu cruscenti); Pane di casa (u Pani i casa); Pane di Monreale (u Pani ri Murriali); Pane di S. Giuseppe; Pane votivo (a Cuddura di S. Paulu); Panzerotti; Papareddi; Pasta alla crema di latte; Pasta di mandorle; Pasta di nocciola; Pasta reale di Erice; Petrafennula; Pignoccata; Pignolata di Messina; Piparelle; Pizzarruna; Pupi cull’ova; Pupi di zucchero; Salame turco; Savoiarde; Scacciata; Scursunera; Sfinci di San Giuseppe; Sfincione; Sfoglio (sfogghiu); Squartucciatu; Taralli; Testa di turco; Torrone di Caltanissetta (Turruni); Vastedda cu sammucu (vastedda nfigghiulata); Vastedda fritta; Vucciddati di mandorle

PAT Sicilia – I prodotti della gastronomia, di origine animale e di preparazione da pesci

Arancini di riso; Badduzzi di risu; Busiati col pesto trapanese; Caciu all’argintèra; Caponata di melanzane; Cardi in pastella; Cavate; Coddra chi sardi; Crespelle; Crocchè di patate; Cuscus di pesce; Focaccia al sambuco; Frascatula; Iris; Maccaruna; Màccu di favi; Maccu di grano; Malateddi; ‘Nfigghiulata; Padducculi di carne; Pane cotto; Panelle (ricetta); Pani co pipi; Pani frittu cu l’uovu; Parmigiana di melanzane; Pasta cà muddica; Pasta che sàrdi (ricetta originale); Pasta che vruoccoli arriminàti; Sarde a beccaficu (ricetta); Stigghiola; Vino cotto e mustazzoli; Zuzzu

Prodotti Pat SiciliaPreparazioni di pesci, molluschi e crostacei:

Alice sotto sale e Acciuga sotto sale (Anciòva sutta sali); Bottarga (Uovo di tonno); Bottarga e Uovo di tonno di Capo San Vito (Uovo di tonno santovitaro); Gambero rosso (àmmaru rùssu, ammarùni); Lattime di tonno salato e Lattime di tonno sotto sale (Lattùme di tùnnu salàtu, Lattùme di tùnnu sutta Sali); Pesce azzurro sott’olio di Lampedusa; Menola salata (Menole salate, Ritùnnu salàtu, Ritùnni salàti); Salame di tonno (Ficazza di tùnnu); Sardina salata, Sardina sotto sale (Sarda salata, Sarda sutta sali); Tonno di tonnara; Vaccareddi (Lumache)

Prodotti di origine animale (miele, prodotti lattiero caseari di vario tipo escluso il burro):

Miele delle Egadi; Miele delle Madonie; Miele di acacia, di timo, di carrubo; Miele di timo, di agrumi, di cardo, di eucalyptus, di carrubo; Miele di Trapani; Miele ibleo; Miele millefiori; Miele della provincia di Agrigento; Ricotta di pecora; Ricotta di vacca; Ricotta iblea; Ricotta infornata; Ricotta mista

error: